Differenza tra srl ordinaria e srl Innovativa

Febbraio 15, 2019 | in

Partiamo subito col dire che, entrambe, sono delle società di capitali. Quindi, come per la Srl ordinaria, anche quella innovativa, gode di responsabilità limitata, ciò significa che tu non dovrai mai rispondere con il tuo patrimonio quando la società non è in grado di rispondere alle proprie obbligazioni.

Ad esempio, se la società non paga un fornitore, quest’ultimo non verrà mai da te a chiederti il pagamento, ad esempio della fattura, ma è la società a dover rispondere a questo.

Per l’apertura della Srl ordinaria non sono necessari alcuni requisiti, mentre le per la Srl innovativa vi sono dei requisiti da rispettare, altrimenti non può essere qualificata come tale e godere di determinati vantaggi a lei riservati.

 

Quali requisiti servono per ottenere la qualificazione a Start-Up Innovativa?

 

I requisti sono i seguenti:

non deve essere costituita ed essere operante da più di 60 mesi;

il valore della produzione, a decorrere dal secondo anno di attività, non deve superare i 5 milioni di Euro;

la distribuzione degli utili non può avvenire prima di 5 anni;

l’impresa deve essere nuova. Quindi non deve assolutamente nascere da fusioni, scissioni o attraverso cessioni d’azienda o di ramo d’azienda;

deve essere una start-up.

 

Se pensi sia semplice configurarla come start-up, ti sbagli, perché per essere definita tale, deve possedere questi tre requisiti:

investire in ricerca e sviluppo una quota pari o superiore al 15% della differenza tra costo e valore totale della produzione. Per spese di ricerca e sviluppo di intendono quelle relative a spese per brevetti, al personale dipendente oppure di sperimentazione;

– 2/3 dei collaboratori o dipendenti con laurea magistrale o 1/3 di dottorati di ricerca o dottorandi. Il dottorato di ricerca (PhD) è più di una laurea; possiamo definirlo come il massimo grado di istruzione che si raggiunge dopo tre anni di formazione e ricerca post laurea magistrale;

la società deve essere soggetto depositario, titolare e licenziatario di un brevetto registrato. Questo perché, se hai depositato un brevetto deve per forza di cose avere carattere innovativo, quindi hai portato innovazione al sistema.

 

Come dice il nome stesso, infatti, la srl deve essere innovativa e portare innovazione all’interno del sistema in cui essa opera; inoltre deve essere scritta in un’apposita sezione del Registro delle Imprese: Registro delle startup innovative.

Mentre la srl ordinaria, non avendo alcun requisito da rispettare può essere aperta per qualsiasi attività e deve essere iscritta nella sezione ordinaria del Registro delle Imprese.

Vediamo ora quali sono le differenza che intercorrono tra le due tipologie societarie

 

DIFFERENZE
Srl ordinaria Srl innovativa
Capitale sociale minimo 1 Euro 1 euro
Capitale sociale massimo Nessun limite

Quando l’aumento del capitale sociale è uguale o superiore a 10mila Euro, è consentito ai soci di versare all’atto costitutivo anche solo il 25% del capitale dichiarato

Nessun limite

Quando l’aumento del capitale sociale è uguale o superiore a 10mila Euro, è consentito ai soci di versare all’atto costitutivo anche solo il 25% del capitale dichiarato

Conferimenti Sia in opere e servizi Sia opere e servizi
Statuto Piena autonomia di personalizzazione da parte dei soci È consentito ai soci di
personalizzarlo in base alle
proprie esigenze
Lo statuto standard prevede
delle clausole specifiche
inerenti, ad esempio, il
trasferimento di quote e
l’emissione di strumenti di
debito o finanziari
Soci Persone fisiche e persone giuridiche Persone fisiche e persone
giuridiche
Modalità di costituzione Atto notarile Procedura telematica
Atti a carattere modificativo(aumento di capitale) Atto notarile Procedura telematica
Distribuzione utili Mediante approvazione
del verbale di assemblea,
stampato in due copie, che
stabilisce la distribuzione
degli utiliDue marche da bollo da 16
euro per ogni verbalePagamento dell’imposta
di registro pari a 200 Euro
mediante modello F23 e
deposito presso l’Agenzia
delle Entrate
La distribuzione non può
avvenire prima di 5 anni
altrimenti perde il requisito
per essere considerata Srl
innovativaGli utili non distribuiti
devono essere destinati ad
attività di ricerca oppure
a progetti prettamente
innovativi

 

Per quanto riguarda i costi

Srl ordinaria Srl innovativa
Atto notarile 1500-2000 Euro Nessun atto notarile
Diritto camerale 130-150 Euro Nessun costo
Imposta di registro 200 Euro 200 Euro
Spese bolli Marca da bollo da 16 Euro
ogni 100 pagine o frazione di 100
Nessun costo
Spese totali 2200-3000 Euro 200 Euro, più i costi per la
creazione di pec e firma
digitale

 

Come puoi vedere, la Srl innovativa, non ha costi notarili. Ciò che significa? Significa che questa particolare forma societaria può essere aperta telematicamente direttamente da casa.


Richiedi subito la tua prima consulenza gratuita.

Inizia subito