Risparmio energetico imprese: investi per risparmiare tasse

Giugno 18, 2019 | in
riqualificazione energetica risparmio tasse

Anche tu, come molti imprenditori, sicuramente ti sarai lamentato del costo eccessivo dell’energia elettrica. In molte aziende, infatti, figurando tra le voci di costo più significative, tendono a disincentivare eventuali investimenti di crescita.

 

Ma anche quest’anno, hai la possibilità di poter ridurre, e di molto, questi costi così da poter pianificare non solo gli investimenti da effettuare, ma anche la tua fiscalità, grazie alla detrazione del 65% sulle tasse della tua azienda.

 

Oggi il risparmio energetico è un tema fondamentale non solo per l’ambiente, ma anche perché ti consente, appunto, di ridurre i costi sostenuti dall’impresa per l’energia elettrica.

 

In cosa consiste l’agevolazione?

 

L’agevolazione consiste in una detrazione del 65% IRPEF ed IRES, quindi l’imposta sul reddito della tua società, del costo sostenuto entro il 31 dicembre 2019 se decidi di effettuare interventi per la riqualificazione energetica.

 

Quando parliamo di riqualificazione energetica facciamo riferimento a tutti quei interventi effettuati su un qualsiasi edificio avente un solo scopo, che potrebbe essere: il contenimento dei consumi (quindi riduzione dei costi), la riduzione delle emissioni inquinanti e l’utilizzo ottimale delle risorse energetiche.

 

Pensiamo ad esempio a migliorare la classe energetica attuale, ovvero passare da una classe A1 ad una classe A4, che rappresenta la punta più alta dell’efficienza.

 

Ad essere assoggettati alla detrazione del 65% sono tutti i fabbricati esistenti, indipendentemente dalla categoria catastale, quindi:

 

– sia che si tratti di abitazione

 

– che di edifici strumentali destinati ad uso commerciale o industriale (pertanto soggetti a detrazione IRES).

 

Pertanto, come hai potuto capire, possono beneficiare della detrazione tutti i tipi di immobili che a sua volta sono soggetti ad ICI ed IMU. Naturalmente non puoi beneficiare della detrazione quando si tratta di edifici di nuova costruzione perché si suppone che già hai, per obbligo di legge, costruito seguendo tutti i requisiti tecnici per il risparmio energetico.

 

3 requisiti fondamentali

 

Se vuoi beneficiare della detrazione del 65% è necessario che tu sia in regola con i permessi per poter effettuare i lavori.

 

Questa è il requisito principale, poi, altra cosa molto importante (altrimenti non puoi ottenere la detrazione) è che, i lavori effettuati, li paghi mediante bonifico, dove andrai ad indicare gli estremi del versamento ed il codice fiscale o partita IVa di chi esegue i lavori.

 

Fatto ciò, dovrai inviare all’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) la copia della certificazione energetica e quella relativa ai lavori effettuati, entro 90 giorni.

 

Necessario porre sempre attenzione

 

Dunque, se investi, non solo ti troverai ad avere un’azienda attenta all’ambiente (argomento molto sentito visti i tassi di inquinamento che ci sono) e ridurrai al minimo i costi dell’energia.

 

Non conosciamo nessun imprenditore che non si sia mai lamentato dei costi eccessivi per l’energia elettrica, soprattutto quelle imprese che, causa il loro tipo di attività, hanno un consumo elevato.

 

Questa sarebbe l’occasione giusta per ridurre i costi. Ad esempio, potresti risparmiare un sacco di soldi semplicemente andando a sostituire i climatizzatori della tua azienda con dei nuovi di ultima generazione e di classe superiore; e se a ciò ci aggiungi anche la sostituzione degli infissi, il risparmio aumenta ancora di più.

 

Allo stesso tempo potrai godere dell’abbattimento del carico fiscale della tua impresa.

 

All’apparenza può sembrare tutto molto semplice, ma veramente l’applicazione di queste agevolazioni non è per nulla facile e le insidie sono sempre dietro l’angolo. Ciò vuol dire che lo Stato dà, ma per poter usufruire dell’agevolazione occorre che tutto l’iter di richiesta e fruizione sia fatto a dovere.

 

Ragion per cui, essere affiancati da professionisti esperti nel settore del risparmio fiscale è la soluzione ideale per non cadere nelle insidie. Quindi, prima valuta tu se vuoi risparmiare un po’ di tasse e poi non ti resta che richiedere una CONSULENZA GRATUITA, dove un team di professionisti ti guiderà verso la strada più giusta per poter risparmiare tasse.

 


Richiedi subito la tua prima consulenza gratuita.

Inizia subito